Pardule o Pardulas un dolce della tradizione sarda

     Autore:   1

Pardule o Pardulas

Le Pardule o Pardulas sono dolci tipici sardi. Si tratta di piccoli cestini di pasta croccante preparata con farina, strutto e acqua, farciti con un ripieno dal sapore delicato a base di ricotta, limone, arancia e zafferano. Il ripieno delle Pardulas, può variare a seconda della zona della Sardegna dove vengono preparate. Pardule o Pardulas con arrescottu se ci troviamo nel Campidano e hanno come base la ricotta, nel Sassarese, degustiamo invece le Formaggelle o Ricottelle , e infine le  Casadinas le assaporiamo se siamo nel Nuorese, dove vengono preparate con il formaggio fresco di pecora in sostituzione della ricotta, più rara è invece, la versione che prevede l’utilizzo dell’uvetta.  Le Pardulas, presentano una forma molto caratteristica a stella piuttosto semplice da realizzare.

La versione delle Pardulas della nostra amica Antonella @sister_love67  è quella Campidanese, utilizzando come base una buona ricotta di pecora e la semola e la farina La Casa del Grano.

Ingredienti

 
 
Sfoglia :
250 g  di semola fine La Casa del Grano 

acqua q.b.con un pizzico di sale 
20 g di zucchero semolato 
50 g di strutto 
Ripieno:
1 kg di ricotta di pecora  (ben asciutta)
100 g di zucchero semolato 
3 tuorli 
buccia di 1 limone e di 1 arancia non trattati 
2 bustine di zafferano 

Preparazione

Impastare la semola fine La Casa del Grano , con lo strutto ottenendo un’impasto sbriciolato aggiungere a questo punto l’acqua,  fino ad ottenere una pasta soda e liscia ma compatta. Avvolgete la pasta con della pellicola e lasciatela a riposare a temperatura ambiente, il tempo di preparare il ripieno.

Dopo aver fatto perdere tutto il siero possibile alla ricotta, preparare il ripieno amalgamando a mano con un cucchiaio la ricotta setacciata, le uova, lo zucchero, la farina La Casa del Grano , la scorza degli agrumi (evitando di grattugiare la parte bianca della scorza che è amara) per ultimo lo zafferano preventivamente sciolto in un goccio di latte caldo. Amalgamate tutto con una frusta e conservate in frigo.
Riprendete ora la pasta stendetela a uno spessore pari a 1 millimetro, quindi ricavate dei dischetti con un coppa pasta tondo del diametro di 10 centimetri, mettete al centro di ogni disco una cucchiaiata abbondante di ripieno e chiudete i cestini pizzicandoli alle estremità con la punta delle dita tutto intorno creando così una sorta di piccoli cestini con 4/7 punte . Se i dischetti dovessero seccarsi troppo, spennellateli con poca acqua ai bordi per poter chiudere per bene i dolcetti. Adagiate le Pardulas su una leccarda rivestita con carta forno e spennellate la superficie con il tuorlo sbattuto con un pò di latte.
Mettere a cuocere nel forno già caldo a 150° C circa per 30/40 minuti. Sfornatele, lasciatele intiepidire e al momento di consumarle, spolverizzate con lo zucchero a velo.

Le vostre Pardulas sono ora pronte per essere assaporate.

Il segreto per la riuscita delle “Pardule o Pardulas” consiste nel lasciare la ricotta a scolare in frigorifero anche tutta la notte, perché per una resa ottimale del ripieno la ricotta, deve risultare ben asciutta.

Scoprite tutte le nostre ricette e quelle proposte dai nostri amici “chef per passione” clienti, visitando il nostro blog.


Autore: Giorgia

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner premendo il tasto 'Accetto' ne accetti l'utilizzo per 1 mese. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi