Raviolini dolci di Carnevale: un dolce dalle mille varianti

     Autore:   1 commento

raviolini dolci di carnevale

Febbraio è tempo di scherzi, feste, maschere e soprattutto dolci: oggi vi proponiamo i raviolini dolci di Carnevale, sfiziosi e amatissimi da grandi e piccoli, meno diffusi rispetto alle zeppole, chiacchiere, bugie e frittelle ma forse più amati proprio per questo. 

Dopo la ricetta pensata per San Valentino, Pina Marcis, aka @lacucinadipippi, conclude il mese di Febbraio con la terza ricetta dedicata a un dolce facile da preparare, a base di ingredienti semplici, quasi poveri, come molti dei dolci sardi, ma di grande eleganza e sapore.

I raviolini dolci di Carnevale nascono in Ogliastra, ma la tradizione si è poi diffusa, con molte varianti, in tutta la Sardegna. Alla base della ricetta,  come per molti altri altri dolci e fritture di Carnevale, la pasta vìolada ( o violáta) una preparazione a base di semola di grano duro, strutto o olio d’oliva a seconda della leggerezza e croccantezza che si vuole ottenere, acqua tiepida e sale.

Ingredienti

raviolini dolci di carnevale

Gli ingredienti per la pasta víolada

Per la pasta víolada:

1 kg di semola di grano duro La Casa del Grano,

200 grammi di strutto

2 cucchiaini di sale fine

400 grammi di acqua tiepida.

Come si lavora la pasta víolada?

Mettete la semola a fontana, spolverizzatela con poco sale fino e aggiungete piano, piano l’acqua tiepida. Solo alla fine aggiungerete impastando con calma ma con vigore, lo strutto o l’olio di oliva. 

Per il ripieno

500 grammi di mandorle macinate

400 grammi di zucchero

200 grammi di acqua

2 limoni grattugiati

Un bicchiere di sambuca, circa 70 grammi 

 

Procedimento

Cominciamo con la pasta: impastate la semola fine con l’acqua tiepida, il sale e lavorate bene. Potete farlo a mano o con l’impastatrice. Aggiungete piano piano lo strutto morbido fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Lasciatelo riposare in frigo avvolto con pellicola.

Procediamo con il ripieno dolce: mettete in una pentola l’acqua e lo zucchero e fatela sobbollire per almeno 7 minuti fin quando non si addenserà e si farà sciroppo. Aggiungete a questo punto il liquore di sambuca ed il limone, aspettate qualche minuto e versate le mandorle avendo cura di girare continuamente e di evitare che brucino nel fondo.

Il risultato che dovrete cercare di ottenere sarà un impasto ben amalgamato ma compatto, solido.

Lasciate raffreddare.

Tirate la pasta con un matterello e fate delle sfoglie sottilissime: con la rotella dentellata, tagliate delle strisce sottili in trasversale, in modo da formare i raviolini. 

raviolini dolci di carnevale

Stendete la pasta in una striscia sottile e posizionate il ripieno

raviolini dolci di carnevale

Con la rotella dentellata tagliate la pasta in trasversale

Con la stessa pasta di possono fare le chiacchiere o altre decorazioni in accordo con la vostra fantasia.

raviolini dolci di carnevale

 

Friggete in olio caldo, cospargete di zucchero e servite!

raviolini dolci di carnevale

Facile, no? E se vi piace l’idea di impastare e creare delle varianti, poter provare con un ripieno a base di ricotta e limone, marmellata, crema di cioccolato, pasta di nocciole e tanto altro! Il limite è dato solo dalla nostra fantasia! 🙂

 


Autore: valentina

1 commento

  1. Silvia ha detto:

    Sembrano strepitosi!Li proverò sicuramente!

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner premendo il tasto 'Accetto' ne accetti l'utilizzo per 1 mese. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi