Autore:   1

Is Malloreddus con fagioli

 

La pasta e fagioli è uno dei primi piatti della tradizione italiana: una ricetta semplice, golosa e nutriente.  Graziella @cucinaconlella10 ha pensato di utilizzare al posto della pasta corta classica, i nostri Is Malloreddus. Il risultato è un  piatto sano, genuino e ricco di sapore.

 

 

Ingredienti per 5 persone

250 gr. Is Malloreddus

2 scatole Fagioli borlotti
4 cucchiai Olio evo
1 spicchio d’aglio
Rosmarino q.b.
2 cucchiai di Passata di pomodoro
1 cucchiaino di Paprika piccante
 

 

Preparazione 

Per iniziare la preparazione dei Is Malloreddus con fagioli

In una pentola mettete l’olio con lo spicchio d’aglio fate rosolare aggiungete i fagioli, la passata di pomodoro, la paprika piccante, il sale, il rosmarino, e fate cuocere per 15 minuti. Aggiungete Is Malloreddus e un po’ di acqua calda e fate cuocere per i minuti indicati sulla confezione aggiungendo dell’acqua se serve. La consistenza del composto deve essere piuttosto densa. Ritirate, regolate il sale e il pepe, quest’ultimo macinato al momento. Suddividete  Is Malloreddus e fagioli nei piatti con un giro d’olio crudo e servitela calda o tiepida o fredda: è buona in ogni caso.

Buon appetito!

Scoprite tutte le nostre ricette e quelle proposte dai nostri amici “chef per passione” clienti, food blogger,  visitando il nostro blog.

 

Fagioli: proprietà e benefici

I fagioli sono un’ottima fonte di fibre e proteine vegetali, tanto da ottenere l’appellativo di “carne dei poveri”. Contengono una varietà di vitamine e minerali fornendo principalmente potassio, fosforo, magnesio, vitamina C, vitamina B3 e folati. In quanto ad apporto calorico, i faglioli sviluppano 345 calorie ogni 100 grammi. 

Diversi studi hanno associato il consumo di fagioli al minor rischio di sviluppare sovrappeso e obesità e questo grazie al contenuto in fibre e proteine, avendo un basso indice glicemico, inoltre sono particolarmente efficaci nel regolare i livelli glicemici e quindi nel prevenire il diabete.
Il consumo regolare di fagioli, non solo contribuisce a ridurre il colesterolo totale, ma anche il colesterolo cattivo (LDL), quello che aumenta il rischio di sviluppare le patologie cardiovascolari. Amici in gravidanza e allattamento sono infatti, una buona fonte di folati, infine altri studi hanno collegato il consumo di legumi, al miglioramento della salute del colon e di conseguenza alla riduzione del rischio di cancro in quest’area.

Fonte: www.viversano.net


Autore: Giorgia

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner premendo il tasto 'Accetto' ne accetti l'utilizzo per 1 mese. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi