Autore:   1

Fregula con gamberi e zucchine

 

Un primo piatto che conquista con gusto e leggerezza fregula con gamberi e zucchine, preparato per noi da Elena @la_casa_di_helly   

Un classico estivo: un piatto fresco, elegante e allo stesso tempo gustoso. 

 

Ingredienti per 2 persone

200 gr. fregula
250 gr. di zucchine
150 gr. di gamberi in salamoia sgocciolati
150 gr. di pomodorini 
sale q.b.
1 spicchio di aglio
Olio evo q.b.

Preparazione

Per preparare la  fregula con gamberi e zucchine iniziate così, in una casseruola versate dell’olio evo ed uno spicchio d’aglio, quando l’olio è ben caldo aggiungete le zucchine precedentemente tagliate a dadini e fate cuocere per circa 10″ minuti, a questo punto incorporate i pomodorini affettati ed i gamberi.

Aggiustate di sale (peperoncino facoltativo), cuocete per altri 10″ minuti, passati i quali potete spegnere il fuoco e lasciare riposare.

In una pentola con abbondante acqua salta, fate cuocere  al dente la fregula, scolatela e mescolatela delicatamente nel sughetto preparato.

Servite la fregula aggiungendo all’ultimo un filo d’olio extravergine d’oliva a crudo e una spolverata di pepe nero (facoltativo).

Buon appetito!

Scoprite tutte le nostre ricette e quelle proposte dai nostri amici “chef per passione” clienti, food blogger,  visitando il nostro blog.

Gamberi freschi o surgelati?

Ovviamente è sempre meglio scegliere prodotti freschi, ma in molto casi anche i surgelati sono ottimi. Attenzione però a decongelarli nel modo giusto. Se dovete sbollentarli allora semplicemente tirateli fuori dal freezer poco prima e poi tuffateli in acqua bollente. Se volete invece cuocerli in padella, al vapore o grigliarli, decongelateli nel frigorifero per qualche ora.
Non passateli mai sotto acqua calda o tiepida quando sono ancora surgelati perché in questo modo perdono compattezza e gusto.

Come pulire i gamberi

Potete cuocerli interi o anche sgusciati, dipende dai gusti e dalla ricetta che state preparando.
In ogni caso ricordate di eliminare il filetto nero che è l’intestino, in genere sabbioso e amaro.
Tagliate la corazza nella parte superiore con delle forbici, ma mantenendo la testa che è molto saporita e perfetta da aggiungere a un sugo di pesce.
Se invece volete pulirli completamente ricordate di conservare tutti gli scarti perché sono gli ingredienti base di un ottimo brodo di pesce.

Fonte: https://www.lacucinaitaliana.it/


Autore: Giorgia

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner premendo il tasto 'Accetto' ne accetti l'utilizzo per 1 mese. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi