Is Malloreddus carciofi e bottarga

     Autore:   1

Is Malloreddus carciofi e bottarga, ecco un’altra ricetta facile da preparare, inclusa nel Ricettario La Casa del Grano.

Daniele @daniele.cui ha preparato un delizioso primo piatto che profuma di mare:

Is Malloreddus con carciofi e bottarga di muggine, due eccellenze sarde.

 

Ingredienti per 4/5 persone

360 gr. Is Malloreddus medi La Casa del Grano
5 Carciofi
100 gr. Bottarga di Muggine
Aglio 1 spicchio
1/2 Limone
Prezzemolo q.b.
Olio evo q.b.
Sale q.b.

Preparazione

Iniziate con il tagliare la bottarga di muggine (un alimento ricavato dalle uova che vengono salate ed essiccate con procedimenti tradizionali, la più classica è quella di muggine) a scaglie e mettere da parte.

Mondare e lavare i carciofi lasciandoli in ammollo nell’acqua acidulata con il limone, prima di tagliarli a listarelle, metteteli a rosolarle in padella a fuoco vivace con l’olio evo, il prezzemolo e uno spicchio d’aglio.

In una pentola con abbondante acqua salata, fate cuocere Is Malloreddus medi La Casa del Grano, una volta scolati (tenete da parte un pò di acqua di cottura) fateli saltare nella padella insieme ai carciofi, con un filo di olio e in caso risultino asciutti, aggiungete un poco di acqua di cottura.

Impiattate aggiungendo la bottarga a scaglie e qualche ciuffetto di prezzemolo.

Scoprite tutte le nostre ricette e quelle proposte dai nostri amici “chef per passione” clienti visitando il nostro blog.

Carciofi

Come gran parte degli ortaggi, i carciofi sono costituiti principalmente da acqua e fibre vegetali, utili per stimolare il buon funzionamento dell’intestino. Essi rappresentano una fonte importante di preziosi sali minerali, tra i quali troviamo sodio, potassio, fosforo e calcio.

I carciofi contengono inoltre vitamina C, e vitamine del gruppo B, con particolare riferimento alla vitamina B1 ed alla vitamina B3. Contengono inoltre vitamina K, ritenuta utile nella prevenzione dell’osteoporosi. I carciofi sono una fonte di ferro e di rame, elementi impiegati dal nostro organismo nella produzione delle cellule del sangue. Sono inoltre una fonte di betacarotene e luteina, preziosa per proteggere la vista.

 

Autore: Giorgia

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per fornirti servizi e pubblicità in linea con le tue preferenze. Se chiudi questo banner premendo il tasto 'Accetto' ne accetti l'utilizzo per 1 mese. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi